Coronavirus : Come la CRISI ECONOMICA può diventare la Più Grande OPPORTUNITA’ di Investimento

Coronavirus : Come la CRISI ECONOMICA può diventare la Più Grande OPPORTUNITA’ di Investimento

Il 2020 ci ha presentato una Crisi mondiale senza precedenti, impossibile da prevedere, che ha messo in ginocchio l’intera economia Globale.

In Italia siamo stati costretti a restare a casa senza poter lavorare per quasi tre mesi, mettendo in discussione tutto.

C’è chi ha dovuto tirare giù per sempre la saracinesca del negozio o del ristorante avviato dopo anni di fatica. Chi non è mai tornato in azienda perché è stato licenziato o chi si trova in cassa integrazione.

Il virus ci ha portato via sogni….desideri….

Ma è nelle profonde Crisi che nascono le migliori Opportunità, bisogna solo essere bravi a saperle coglierle.”

E’ proprio in questo momento che bisogna rimboccarsi le maniche e capire cosa poter fare per trarre vantaggio da questa situazione, facendo la scelta giusta, quella che può portarti al successo che desideri da tanto tempo.

Alla fine del mese scorso è stato condotto un sondaggio focalizzato sul cambiamento delle abitudini dei consumatori. Un dato che emerge in modo molto forte è che dopo l’emergenza coronavirus le persone sono meno disposte a prendere i mezzi pubblici (pullman e metro), così come i taxi.

La ritrosia verso i mezzi pubblici è chiaramente dovuta alla paura di contrarre il Covid-19 a causa della loro promiscuità. Il crollo della preferenza dei mezzi di trasporto pubblico ha portato, in controtendenza, alla crescita esponenziale delle persone che hanno dichiarato di non voler acquistare una vettura almeno per il prossimo anno (pari al 66%).

Quindi meno auto nuove e riduzione dei mezzi pubblici.

Ma allora come sarà il mondo dell’Auto dopo questo lockdown

Le prime valutazioni delle conseguenze del “lockdown” in Italia parlano per il 2020 di una importante diminuzione delle nuove immatricolazioni che si attesterebbe su base annua a circa 1,4 milioni di auto contro gli oltre 1,9 milioni del 2019.

Per questo motivo Il settore che più beneficerà di questa situazione è sicuramente il mondo dei RICAMBI AUTO. Ma vediamo cosa pensa chi ha esperienza nel mercato.

  • Di questa opinione è Fabrizio Guidi, Presidente di AsConAuto, la più grande associazione di consorzi italiana per la distribuzione dei ricambi:

 “È innegabile che momenti come quelli che stiamo vivendo, nei quali siamo continuamente e responsabilmente invitati a ridurre spostamenti e contatti non necessari, possono soltanto creare incertezza e determinare anche una diversa scala nelle priorità operative. È quindi comprensibile che in una situazione di emergenza come quella che sta affrontando il nostro Paese, molti acquisti vengano rimandati, anche in attesa di una certezza economica che attualmente è venuta a mancare.”

 “Molti segnali si stanno vedendo in questa direzione”, prosegue Guidi “E, in qualche modo, tutto questo potrà anche riflettersi sulla manutenzione dei mezzi. Tuttavia forse e, proprio per la riduzione dell’uso delle vetture, si potrebbe invece pensare di fare eseguire interventi di manutenzione troppo spesso rinviati”.

  • Il pensiero di Adolfo De Stefani Cosentino presidente di Federauto, l’associazione che rappresenta i concessionari di tutte le marche in Italia, non è molto diverso :

«Il dopo coronavirus  per i concessionari abituati vendere dei durevoli come l’auto saranno dolori. La tendenza sarà di tenersi magari ancora un anno in più la propria vettura.

Quindi fra i tanti scenari quasi tutti catastrofici sul futuro dell’auto dopo che l’emergenza medica di questi mesi sarà rientrata, si fa strada la sensazione che, invece, proprio l’automobile potrà essere la soluzione più sicura per viaggiare in città, ma non solo:

a) Innanzitutto perchè offre maggiore protezione dal virus

b) inoltre isola dalla resse dei mezzi pubblici offrendo di conseguenza un utile distanziamento sociale.

Previsione a breve termine : Agosto Boom per la Manutenzione Auto

Si stima che, da Settembre in poi, si tornerà ad un livello prossimo ai valori mensili del 2019. Volendo essere ottimisti, è stato formulato anche un’altra ipotesi di scenario.

 I fenomeni combinati di:

  • riduzione del potere di acquisto,
  • prezzo del carburante favorevole,
  • fermo auto forzato ,
  • paura di prendere mezzi pubblici (treno, aereo, ecc),

potrebbe far propendere le persone a spostarsi in vacanza in Italia, in auto. Questo scenario potrebbe provocare un picco di percorrenze e di conseguenza un forte innalzamento della domanda di assistenza e di manutenzione.
L’impatto di questo scenario dovrebbe concentrarsi a Luglio e Agosto e rappresenterebbe un’occasione da non perdere per recuperare parte del fatturato perso a Marzo e Aprile.

L’estate sarà una fase cruciale per le Officine, che saranno prese d’assalto dalle richieste per batterie scariche, problemi ai servosterzi elettrici, oltre alla manutenzione ordinaria rinviata nei 3 mesi precedenti.

Quindi, in base a tutte queste previsioni  e statistiche, lo scenario post lockdown può essere così riassunto:

  1. Riduzione immatricolazioni nuove auto
  2. Preferenza auto rispetto ai mezzi pubblici
  3. Aumento manutenzioni auto
  4. Crescita esponenziale vendita Ricambi per Auto

Se vuoi realizzare qualcosa di Importante, senza commettere Errori e cogliere una Grande Opportunità di Lavoro, questo è il momento Perfetto per aprire un negozio di Autoricambi in Franchising.

Franchising Start and Stop – Serrone (FR)

Far parte di un gruppo di acquisto,

Essere Formati da Esperti del settore,

Essere supportati sia nella Vendita che nel Post vendita,

è la soluzione ottimale per un investimento senza rischi di fallimento.

Cosa stai aspettando?

Ora è il momento GIUSTO per aprire un punto vendita Start and Stop, il 1° Franchising di Autoricambi in Italia!

Scopri se la tua zona è ancora libera, compila il modulo e ricevi maggiori informazioni!

[contact-form-7 404 "Non trovato"]